fondanatennistavolo


Vai ai contenuti

news


La Fondana Donkey Pong perde due volte ma vede ancora la salvezza
Bisognerà aspettare la ripresa del campionato per i verdetti finali
Pubblicato il: 25/03/2018, 10:52
FONDINOTIZIE.NET


Pare ci sia ancora qualcuno che si stupisca delle sconfitte della Fondana Donkey Pong, neanche fosse la nazionale cinese. Eppure è così, ad ogni partita ci si aspetta il colpaccio, la svolta, il colpo di genio. Freud lo chiamava “der Esel-Effekt”. E invece no, la Donkey, a volte, tante volte, perde e, come domenica 4 e 11 marzo, lo fa per 4 a 2, dando la sensazione che almeno un punto, come ogni volta, sarebbe stato a portata di racchetta. A tenere vive le speranze, in entrambi i casi, è stato il top player Riccardi, autore delle 4 vittorie singole che hanno consentito ai compagni di giocare partite decisive per portare punti in classifica.
PUBBLICITÀ

Ci hanno pensato prima l’Hernicus Anagni e poi la Polisportiva Albano invece a fermare la squadra del raglio che, piena di gioia e speranza, in entrambi i casi sognava di vincere in trasferta e tornare a casa con la salvezza in tasca.

“La squadra sembra aver smarrito la concretezza e la concentrazione che stava pian piano trovando e per ritrovarle non è bastato neanche leggere il Sole 24 ore in panchina.” È stata l’analisi del match analyst. “I giocatori, però, - ha proseguito – non sembrano curarsene più di tanto e continuano a festeggiare ogni risultato come una vittoria consci del fatto che, in fondo, l’importante è ragliare.”

Ora ci sarà una lunghissima pausa di campionato per i Fondani che affronteranno la prossima partita solo il 5 maggio. Per loro, e per tutti, sarà anche l’ultima della stagione. La squadra potrebbe arrivare all'appuntamento già salva per merito (o demerito) delle dirette concorrenti, che giocheranno un turno anche due settimane prima, altrimenti si giocherà la salvezza in casa nello scontro diretto con la Top Spin Frosinone … e nell’immaginario collettivo la palestra della Ragioneria è già scossa dalle echi di spadellate e ragli mirabolanti. #iotifoladonkey così, ad ogni partita ci si aspetta il colpaccio, la svolta, il colpo di genio. Freud lo chiamava “der Esel-Effekt”. E invece no, la Donkey, a volte, tante volte, perde e, come domenica 4 e 11 marzo, lo fa per 4 a 2, dando la sensazione che almeno un punto, come ogni volta, sarebbe stato a portata di racchetta. A tenere vive le speranze, in entrambi i casi, è stato il top player Riccardi, autore delle 4 vittorie singole che hanno consentito ai compagni di giocare partite decisive per portare punti in classifica.

PUBBLICITÀ

Ci hanno pensato prima l’Hernicus Anagni e poi la Polisportiva Albano invece a fermare la squadra del raglio che, piena di gioia e speranza, in entrambi i casi sognava di vincere in trasferta e tornare a casa con la salvezza in tasca.

“La squadra sembra aver smarrito la concretezza e la concentrazione che stava pian piano trovando e per ritrovarle non è bastato neanche leggere il Sole 24 ore in panchina.” È stata l’analisi del match analyst. “I giocatori, però, - ha proseguito – non sembrano curarsene più di tanto e continuano a festeggiare ogni risultato come una vittoria consci del fatto che, in fondo, l’importante è ragliare.”

Ora ci sarà una lunghissima pausa di campionato per i Fondani che affronteranno la prossima partita solo il 5 maggio. Per loro, e per tutti, sarà anche l’ultima della stagione. La squadra potrebbe arrivare all'appuntamento già salva per merito (o demerito) delle dirette concorrenti, che giocheranno un turno anche due settimane prima, altrimenti si giocherà la salvezza in casa nello scontro diretto con la Top Spin Frosinone … e nell’immaginario collettivo la palestra della Ragioneria è già scossa dalle echi di spadellate e ragli mirabolanti. #iotifoladonkey


La Fondana Tennistavolo a un passo dalla promozione in B1
In C2 il secondo pareggio non basta. La Fondana 2 esce dai Play off per la C1… a testa altissima
Pubblicato il: 23/03/2018, 09:41
FONDINOTIZIE.NET

Nell’incontro casalingo contro la Muraverese la Fondana Tennistavolo si giocava una buona fetta di stagione. Perdere avrebbe significato essere raggiunti in testa dai Sardi ma con gli scontri diretti a sfavore e, quindi, complicare oltremodo la corsa per la promozione. La prova dei Fondani, invece, è stata di quelle da grande squadra, come testimonia il 5 a 0 netto rifilato ai rivali. Quando De Tullio ha chiuso l’incontro con un top dei sui, da serie A più che da serie B, siglando il 3 a 0 per lui e il 5 a 0 per la squadra, è sembrato tutto semplice mentre la realtà del match era stata, invece, ben diversa. Infatti, tolti i due 3 a 0 del Cyborg, troppo forte per ogni avversario finora, d’Alessandris e Maggi hanno dovuto sudare le proverbiali sette camicie e lottare punto a punto per avere la meglio sui mai domi avversari piegati per tre volte soltanto al quinto set. Il coraggio, la tenacia e la testa, oltre alla tecnica, sono stati gli ingredienti dell’ultimo successo rossoblu che ha portato entusiasmo in tutto l'ambiente pongistico cittadino.
PUBBLICITÀ

Complice la contemporanea sconfitta del Pozzuoli, la Fondana Tennistavolo guida ora il campionato con 6 punti di vantaggio su entrambe le seconde quando mancano soltanto due partite da disputare. Tra un mese, alla ripresa dopo la lunga sosta, si andrà a Roma con un unico e chiaro obiettivo: vincere per conquistare subito e con una giornata di anticipo una storica promozione in B1. Andiamo!

Mentre in B2 si centrava una vittoria fondamentale per la promozione, in C2 la Fondana 2 iniziava la partita di ritorno dei play off per la C1. All’andata, in casa, era stato 3 a 3 e serviva quindi vincere per passare il turno senza fare calcoli. Alla fine, però, i Fondani sono tornati a Fondi con un altro pareggio, ottimo considerato il livello dell’avversario, ma insufficiente per andare avanti. Nonostante il perfetto equilibrio nel doppio confronto, a passare il turno è stata l’ASDTT Maccheroni Roma. Non sono bastati quindi i punti di Violante, di Franco e di uno straordinario Capitano Caporiccio, tornato il leone dei vecchi tempi e a cui solo la sfortuna ha tolto la gioia del secondo punto che sarebbe valso la vittoria. Con questo atto si è conclusa la stagione in C2 ed è quindi tempo di tirare le somme: la squadra, dopo un inizio altalenante, ha cominciato a imporsi contro ogni avversario ed è stata eliminata ai Play off senza mai perdere contro avversari ben più quotati; di Franco, con l'88% di vittorie, ha disputato una stagione sopra le righe; i giovani Violante e Addessi S. hanno dimostrato di valere la categoria e di avere ampi margini di crescita; il capitano Caporiccio ha confermato, qualora ce ne fosse bisogno, che quando serve, e conta, è pronto a rispondere presente e a far valere la sua esperienza al tavolo. Va in archivio, quindi, un'annata positiva che rappresenta senza dubbio una solida base su cui costruire la prossima nella quale partire sin da subito con l'idea e l'obiettivo della promozione in C1.


La Fondana Tennistavolo torna sola in vetta in B2
Buono anche il pareggio della Fondana 2 nell’andata dei play off di C2
Pubblicato il: 15/03/2018, 16:27
FONDINOTIZIE.NET

Ancora un sabato da incorniciare per la Fondana Tennistavolo che nel girone F di B2 è tornata a casa dall’ennesima delicata trasferta romana con un limpido 5 a 0 e, soprattutto, con due punti che le hanno permesso di rimanere in testa al girone. Complice il passo falso del Pozzuoli, la squadra del presidente Sposito è tornata ora sola al comando di un girone quanto mai agguerrito e avvincente. Sono infatti ancora tre le formazioni che, in soli due punti, si contendono la vetta della classifica, l’unico piazzamento buono per la promozione. La vittoria fuori casa è arrivata grazie ai due punti a testa di De Tullio e d’Alessandris, entrambi in modalità schiacciasassi, e al punto di Maggi di nuovo in versione Magic. Clamorosa la sua rimonta: sotto due set a zero è riuscito prima a vincere due volte 12-10 e poi a chiudere in scioltezza 11-6 al quinto set.
PUBBLICITÀ

La prossima sfida, sabato 17 marzo, sarà la prova della verità perché a Fondi arriverà la seconda in classifica, la Muraverese: vincere significherebbe tagliare fuori dalla corsa promozione una pretendente, perdere riaprirebbe ancor di più il campionato e complicherebbe il cammino dei Fondani.

In C2, buona oltre le aspettative l’andata dei play off promozione della Fondana 2 che, contro la squadra sulla carta più forte delle otto ai tavoli per i due pass per la C1, ha ottenuto un fondamentale pareggio. Sontuosa la prova di di Franco che non smette mai di stupire per la sua continuità e la sua determinazione. Ancora una volta, prima ha illuso i due avversari portandoli al quinto set e poi li ha stesi 11-9 e 11-8 con la sua proverbiale calma olimpica. Qualcuno sta pensando di clonarlo. Molto bene anche l’Ammiraglio Violante che ha preso un punto e sfiorato addirittura il secondo, perso solo al termine di un interminabile e tirato quinto set. La sensazione è che quando diventerà un po’ meno psicologo di se stesso e si concentrerà solo a giocare punto a punto allora sì che saranno guai per tutti.

Il ritorno a Roma sabato prossimo sarà un’altra battaglia, ancora più difficile di quella appena passata, ma quanto visto a Fondi fa davvero credere che il passaggio del turno sia possibile.

Chi non è riuscito a fare l’impresa è stata la Fondana 3 che in D1 ha perso in casa contro la capolista Ferentino. Il match sulla carta era proibitivo e il 2 a 4 rimediato dai rossoblu, ottenuto con le vittorie di Capomaccio e Iudicone, va quindi letto in chiave positiva in ottica del finale di campionato.

Altra sconfitta di giornata è stata la Fondana Donkey Ping (da non confondere assolutamente con la magica Donkey Pong) che non ha potuto davvero nulla contro la squadra di Latina, prima in classifica a punteggio pieno e autentica dominatrice del girone B di D3 grazie ai suoi giocatori di categorie superiori. Da segnalare la prima vittoria ufficiale del giovanissimo Riccobello, non ancora dodicenne, che ha siglato l’unico punto di giornata per i padroni di casa. Il futuro della Fondana Tennistavolo passa anche dalla sua racchetta.

gli incontri del 24/02/18
Tennistavolo: weekend tra alti e bassi per la Fondana TT
Vince solo la squadra di B2 che resta al comando del girone

Rialza subito la testa la Fondana Tennistavolo dopo l'inaspettata sconfitta casalinga patita contro l'Eureka Roma e lo fa battendo la Libertas Sassari nell'ostica trasferta in Sardegna. Trascinati dal rientrante De Tullio, autore di 3 vittorie personali, i Fondani si sono imposti per 5 a 2 senza troppo soffrire il folto pubblico di casa e la determinazione degli avversari. Buone e convincenti sono state anche le prove di Maggi e d'Alessandris che, con un punto a testa, hanno contribuito al successo finale che mantiene ancora al primo posto del girone F di B2 la squadra rossoblu in coabitazione con i Campani del Pozzuoli. La settimana di pausa in arrivo darà modo di recuperare le energie fisiche e mentali in attesa della prossima difficile trasferta a Roma sul campo della King Pong.
Chi invece perde la prima posizione è la
Fondana 2 che, in C2, subisce un pesante 6 a 0 a Frosinone nell'ultima giornata e viene scavalcata dal Ciampino. Ai Fondani importava poco del risultato, essendo già matematicamente qualificati ai play off, e questo ha sicuramente tolto stimoli e concentrazione ai pongisti al tavolo. Con l'Ammiraglio e il Vampiro in stato di evidente letargo, l'unico che è sembrato vender cara la pelle fino alla fine è stato solo l'indomito capitano Caporiccio che, seppur non conquistando punti, ha dato vita a due combattutissimi match nei quali ha avuto modo di togliersi di dosso un po' di ruggine e di riprendere il ritmo partita. Il suo apporto e la sua grinta saranno fondamentali in ottica play off ed è stato fondamentale rivederlo battagliero al tavolo.
La Fondana 2 è tornata quindi a Fondi con un bel cappotto caldo, lo stesso rifilato ai Ciociari nella partita di andata, buono per proteggersi dal gelo di
Burian e riscaldare braccia e spirito prima dei prossimi fondamentali impegni nella lotta per la promozione.

L’altra sconfitta di giornata, nel campionato di D1, è stata la Fondana 3 che, cedendo per 4 a 2 in casa del Ciampino, è rimasta al terzo posto ma ha visto allontanarsi le due squadre di testa e, con loro, le chance di centrare un posto ai play off. Non sono bastate quindi le vittorie di Addessi C. e Capomaccio per portare punti agli ospiti in una sfida che si prevedeva difficile già alla vigilia. Con le speranze promozione ridotte ormai al minimo bisognerà comunque rimanere concentrati fino alla fine per difendere l'onorevole terzo posto fin qui guadagnato.

Ritorno al Futura per la Fondana Donkey Pong
La sconfitta a Ciampino sa di passato ma fa ben sperare per il futuro

Non sarà stata la DeLorean di Emmet “Doc” Brown la macchina del Maestro ma, lanciata tra le buche della via Appia in direzione Ciampino, sembrava davvero voler portare la Donkey verso un futuro raggiante. Infatti, nonostante all'andata l'Asinello avesse perso in casa, i segnali di crescita degli ultimi tempi e l’inesauribile ottimismo dei ragazzi fondani lasciavano davvero credere che strappare punti alla seconda in classifica, la Futura 94, fosse a portata di racchetta. L'inconscio timore della “gomma zozza” di qualcuno e l'ostinata volontà di qualcun altro di comportarsi da asino per non sembrar cavallo, invece, hanno riportato la Donkey al passato: 4 a 2 la sconfitta finale, con un po' di amaro in bocca, come all'andata. Per portare a casa punti salvezza non sono bastati, quindi, né l'ennesimo convincente scalpo dello stratega Silvestri, sempre più guerriero Apache,né il ritorno alla vittoria del capitano Iannone, a tratti vero artista del tippettappe pongistico.
“Il modo più efficace per far passare l'amaro in bocca – ci ha assicurato il preparatore atletico della Donkey – è berci su una birra amara. Oppure una trappista, magari accompagnata da qualche salsiccetta”.
Il prossimo week end si riposa e si riflette, quello dopo si tornerà a ragliare forte, a spadellare deciso e a riprovarci ancora perché il campionato è ancora lungo e la salvezza lontana.
#iotifoladonkey


Soli al comando
La Fondana Tennistavolo solitaria in vetta in B2 e C2
Pubblicato il: 05/02/2018, 08:08
FONDI NOTIZIE .NET
Riprendono nel migliore dei modi le avventure della Fondana nei campionati di tennistavolo dopo l'interminabile pausa invernale. La prima buona notizia del week end pongistico è stata la vittoria in B2 nell'ostica trasferta di Sessa Aurunca affrontata, dagli ospiti, in formazione di emergenza dovuta alle indisponibilità contemporanee di Vitelli e De Tullio. Preso atto delle assenze, pesanti, anche dall'altra parte del tavolo, i rossoblu sono riusciti ad imporsi in maniera netta sui padroni di casa. I 3 punti di d'Alessandris e i 2 di Maggi hanno portato al 5 a 2 finale che, complice la sconfitta in trasferta dei Sardi della Muraverese, vale ora la prima posizione in solitaria nel girone F di B2.
PUBBLICITÀ
Più complicata, e per questo più entusiasmante, la vittoria casalinga della Fondana 2 che, in C2, ha mantenuto la vetta in solitaria e difeso il punticino di vantaggio sul Ciampino che può valere oro in ottica play off. Il 4 a 2 rifilato ai Romani della Castello è stata una vera prova di maturità superata a pieni voti dai ragazzi fondani. Due punti fondamentali, uno a testa, li hanno guadagnati i gemelli del top, Addessi S. e Violante, con quest'ultimo bravissimo a tenere calma e sangue freddo nella sfida decisiva per la vittoria di squadra. Gli altri due punti, invece, li ha conquistati il solito, intramontabile, di Franco che, per fortuna dei suoi e sfortuna degli avversari, continua a giocare nonostante i cronici problemi al braccio e, con una taglia e cuci raffinato, come un sarto l'abito, lui confeziona una sconfitta su misura ad ogni avversario. La bella vittoria di squadra, ottenuta grazie anche al contributo di chi non è sceso in campo ma ha dispensato consigli e incoraggiamenti utili dalla panchina, blinda un posto per i play off e porta ottimismo a piene mani per il finale di stagione.

Tennistavolo: la Fondana 3 sogna in grande in D1
Si resta con i piedi per terra, invece, in D3
Pubblicato il: 07/02/2018, FONDI NONIZIE.NET
Continua a stupire la Fondana 3 che, grazie alla terza vittoria consecutiva, resta in scia alle due squadre in testa alla classifica in D1 e in piena lotta promozione. Vittima di turno il CRAL comune di Roma affrontato e sconfitto all'ombra del Colosseo in una sfida tanto combattuta quanto appagante. Ai Fondani, infatti, è stato necessario arrivare al quinto set della sesta partita prima che un freddo e determinato Addessi C. potesse regalare a se stesso e ai compagni la gioia della vittoria sulla squadra romana… e solo chi ha giocato a ping pong può capire quanta soddisfazione ci sia dietro certe sfide estenuanti. Il 4 a 2 finale è maturato grazie ai due punti del già citato Addessi e agli altrettanti di Capomaccio che si sta sempre più affermando tra i giocatori migliori del girone. Bene, quindi, finora ma la prossima giornata sarà già tempo di verifiche perché, contro il Velletri primo in classifica, si cercherà di capire se la squadra può davvero giocarsi delle chance promozione.
PUBBLICITÀ
Chi per ora non è chiamato a sostenere esami, invece, è la Fondana Donkey Ping (da non confondere con la scintillante Donkey Pong) che può permettersi di affrontare qualunque avversario senza il peso di dover fare punti. La sconfitta per 5 a 1 in casa contro la Vigor Velletri non ha ingrassato la classifica ma ha lasciato comunque tracce incoraggianti: da un lato la certezza di poter contare sul sempre combattivo e competitivo Riccardi S., autore dell'unica vittoria singolare fondana, dall'altro la conferma della costante crescita di di Franco A., già apprezzata nei tornei individuali. La strada è ancora lunga e sempre dritta, forza Donkey Ping, non temere mai la sconfitta!

Donkey, punto e a capo
Ottimo pareggio nella difficile trasferta di Colleferro
Pubblicato il: 09/02/2018, FONDINOTIZIE.NET
Che neanche stavolta la Fondana Donkey Pong avrebbe affrontato la nazionale cinese era chiaro a tutti. Che le quotazioni degli atleti fondani stessero aumentando più di qualcuno lo aveva notato. In ogni caso la trasferta a Colleferro, contro la terza in classifica e vincente 5 a 1 all'andata, rappresentava una sfida difficile per la squadra del raglio. Grandissima è stata la gioia di tutti quando Silvestri, a tratti perfetto, ha chiuso per 11 a 8 il quinto set della sesta e ultima partita portando in dono ai suoi un pareggio che, in più di un'occasione, era sembrato quasi impossibile. Un’altra prova di grande concentrazione e maestria tattica la sua, con palle affettate e variazioni di colpi che hanno “mandato al manicomio” il pur bravo ma incredulo avversario. “È solo un punto, conquistato alla fine di un incontro difficile – le parole dello Stratega, mentre veniva abbracciato dai compagni di squadra – ma, ragazzi, che soddisfazione! Penso proprio che stasera andremo a brindare insieme.” Una novità.
PUBBLICITÀ
Oltre al punto di Silvestri, eroe di giornata, fondamentali alla causa sono stati i due presi dal top player, Riccardi R., che in alcuni momenti è sembrato davvero incontenibile, di un altro livello. Fantastici alcuni scambi nei quali il Fondano, per deliziare i fortunati presenti, ha preferito mettere da parte il top spin, IL colpo per antonomasia del ping pong, per chiudere il punto sfoderando la famigerata spadellata, IL colpo per antonomasia per la Donkey. Le echi delle sue bordate hanno risuonato come campane a festa tra le mura della palestra… e pareva fosse la notte di Pasqua.
“Questo punticino vale tanto per la nostra classifica in ottica salvezza – ci ha detto l'ex capitano Iannone – ma vedere la cura e l'affetto con cui gli avversari si sono avvicinati per accarezzare e osservare con venerazione la nostra mascotte, l'asinello, forse vale anche di più.”
La serie A1 sembra ancora lontana, forse irraggiungibile, ma non bisogna aspettare di arrivarci… una birra fresca e schiumosa l'amico Lucio la mescerà anche al ritorno da una trasferta di D2.

Tennistavolo: la Fondana 2 pronta a ripartire in casa per ipotecare i playoff
In trasferta le altre squadre fondane
Pubblicato il: 30/01/2018, FONDI NOTIZIE.NET

Dopo una pausa invernale talmente lunga da poter quasi essere definita un letargo è finalmente prossima la ripresa dei campionati di tennistavolo con le squadre fondane pronte a risfoderare le racchette. Andranno tutte in trasferta le formazioni rossublu tranne la Fondana 2, impegnata sabato 3 febbraio nella palestra dell'ITC de Libero. La squadra di casa, capolista del girone A di C2, ospiterà i Romani della Castello, terzi a 2 punti di distanza, con i quali si appresta a dare vita a una sfida che si preannuncia tanto interessante quanto equilibrata e difficile. Vincere, per il quartetto capitanato dal veterano Caporiccio, potrebbe significare ipotecare la partecipazione ai play off promozione e per questo sarà necessaria la massima concentrazione e bisognerà non farsi distrarre dai fantasmi e dai vampiri che ciascuno, in questo sport, porta con sé al tavolo.

L'appuntamento è quindi per sabato 3 febbraio alle 15:30, a Fondi, nella palestra della Ragioneria per soffiare nelle vele e spingere lontano la barca dell'ammiraglio Violante.

Per chi non si volesse accontentare dello spettacolo promesso in C2 c'è poi l'incredibile e imperdibile possibilità di seguire in trasefrta, a Colleferro, la mitica Fondana Donkey Pong alla ricerca di punti salvezza. Un'occasione unica e una valida e originale alternativa a uno scontato e forse noiso sabato sera fondano. Ci si aspetta il pienone.

Un’eroica Fondana Tennistavolo non perde la testa a Pozzuoli
Difeso il primo posto con una battaglia interminabile
Pubblicato il: 18/12/2017, 19:12 - FONDI NOTIZIE.NET
A memoria d'uomo nessuno a Fondi, e forse in un raggio di qualche centinaio di km, si ricordava di un match durato più di cinque ore. Cinque ore e quindici minuti, una vera e propria maratona pongistica, è durata invece la partita di sabato 16 dicembre a Pozzuoli, dove la Fondana Tennistavolo ha alla fine piegato per 5 a 4 i padroni di casa. Era sicuramente questo lo scontro più atteso dell'ultima giornata di andata del girone F di B2, quello in cui una sola delle due squadre prime a pari merito avrebbe conservato il posto in vetta. Ci si aspettava una lotta, ne è venuta fuori una battaglia incredibile, epica per i colori rossoblu.
PUBBLICITÀ
La trasferta campana si presentava già difficile di suo alla vigilia, figurarsi quando a dare forfait è stato De Tullio, il giocatore di punta della Fondana e tra i migliori, anzi il migliore, del girone. Nuvole grigie e pioggia sulla strada verso Napoli, nuvole grigie nella testa dei ragazzi del presidente Sposito.
Messe da parte le incertezze del pre-partita, però, è sembrata iniziare bene la gara quando il primo punto, per 3 a 1, lo ha conquistato il capitano Vitelli. Dai che si può fare, il pensiero di tutti. Due botte al morale degli ospiti, invece, sono state prima la sconfitta per 14 a 12 al quinto set di uno sfortunato d'Alessandris e poi quella, sempre al quinto set, di un combattivo Maggi. Dopo il momentaneo pareggio firmato d'Alessandris, che smaltita la delusione ha iniziato a tirare missili come una macchina da guerra, sono arrivate altre due sconfitte, sempre per 3 a 2, pesanti come macigni non solo per il risultato ma ancor di più per il morale e la fiducia. Con la squadra fondana sotto 4 a 2 con tutti e 4 i punti persi al quinto set, qualcuno ha cominciato a invocare la Cabala e, nella città della Smorfia, è sembrato evidente a tutti che il 16 fosse stato pescato dai padroni di casa.
Guardo esterrefatto i pongisti fondani, bravi, volenterosi, concentrati eppure sconfortati sull’orlo del baratro e con nessun passo falso ancora concesso… e odio questo sport.
Quando sembra ormai normale lasciarsi prendere dal rammarico, da ‘o chianto (65), e pensare a cosa sarebbe stato con De Tullio al tavolo, ai punti buttati a Muravera, a tutti i se e i ma di una stagione al giro di boa, un furioso d'Alessandris ammacca un altro avversario e porta i suoi sul 3 a 4. Tocca a Maggi ora tenere vive le speranze e accesa la fiammella.
Pronti via, pochi minuti e Luca è già sotto 2 a 0. Sta giocando bene, è concentrato, ma pare proprio una giornata storta per gli ospiti oggi. C’è poco da fare, la fortuna sembra parlare napoletano stretto stasera. Fuori diluvia, che maletiempo (83), si direbbe, e, con le mani in tasca a toccare le chiavi dell'auto, qualcuno pensa a come sarà fastidioso il viaggio di ritorno e fissa attraverso i vetri la pioggia in controluce. Si rigira verso il campo e Luca è ora sotto per 2 a 1. “Quanto è veloce questo gioco – pensa –, ti distrai un attimo e un set è già volato via”. Torna a guardare la pioggia che, illuminata dai lampioni, sembra brillare a intermittenza proprio come le luci degli addobbi natalizi là fuori. Si rigira verso il tavolo ed il punteggio è sul 2 a 2. Accidenti, ancora una partita al quinto, la quinta su otto di giornata; non se ne può più, che stress, speriamo in un set tranquillo almeno. Tuoni fuori la palestra, lampi dentro, di classe. Si tira forte, si gioca punto a punto, e, tra top e controtop, si arriva al 10-9 per Luca. Dai! Hanno tutti le mani sugli occhi in panchina, ‘a paura fa 90. 10 pari. Si rivà ai vantaggi. Il cuore batte forte a tutti, qualcuno, in tribuna, si tocca il pacemaker, qualcun altro, più scaramantico, un po' più in basso. 10-11. No, non ci credo, non si può perdere di nuovo al quinto, si legge sul volto di d'Alessandris. 11-11, meno male. Gli occhi a sbirciare di là, in campo, tra il dito medio e l’anulare, 12-11. Fuorz fuorz si sente incitare. 13-11 e, incredibilmente, si completa la straordinaria rimonta di Magic che sigla il 4 pari e rimette in corsa la squadra. Si continua a giocare, si può ancora vincere.
La tensione è alle stelle, adesso ci vogliono la mano ferma e i nervi saldi, ci vuole ‘a capa (34), e al tavolo per la Fondana va Vitelli, who else?
Il gioco si fa teso e frenetico … 0-1, 1-1, 2-1, la serie dei set a vantaggio di Vitelli. Dai Ugo, chiudi ora per 3 a 1 e portiamo a casa questa vittoria, pensano dalla sua panchina. E invece no, è 2-2. Si va al quinto set, di nuovo, per la sesta volta in giornata. Sono le dieci passate e si sta giocando ormai da oltre cinque ore. Ancora qualche top e controtop al tavolo finché il Capitano fondano, avanti 10 a 7, decide che non è giusto far soffrire così tanto i presenti a Pozzuoli e gli amici e i tifosi collegati da casa. Battuta liscia ben camuffata, risposta alta dell’avversario … questa palla non si toppa, questa si spadella in stile Donkey, secca, forte, rumorosa, da mandarla a riprendere fuori campo o in tribuna. Baaam, vibra tutta la palestra: 11 a 7 il set, 3 a 2 il match, 5 a 4 la partita per la Fondana Tennistavolo. Amo questo sport!
Un attimo di silenzio e poi inizia la grande esultanza in campo e a casa per l’impresa dei gladiatori fondani nell’arena di Pozzuoli. “Eroici!” li definirà a caldo un gongolante presidente Sposito. Niente di meglio prima della lunga pausa del campionato (che riprenderà solo a inizio febbraio, ndr) e per festeggiare serenamente il Natale (25). 16-25-34-65-83-90 sulla ruota Napoli, per chi volesse tentare la fortuna al lotto. Gli altri, tutti invitati nella palestra della ragioneria di Fondi dove, per augurarsi insieme buon Natale e buon anno nuovo, sono già pronti i panettoni. Lo spumante, però, è meglio portarselo da casa, quello della Fondana Tennistavolo pare sia finito tutto sabato.


Tennistavolo: La Fondana 2 due mette la freccia e sorpassa. Ora è prima.
Battuta nettamente l'ex capolista Ciampino
Pubblicato il: 20/12/2017, 09:11 -FONDI NOTIZIE.NET
Si completa la lunga rincorsa al vertice della Fondana 2 che, sconfiggendo in maniera netta l'ASD Futura 94 di Ciampino, la sorpassa e si porta al comando del girone A di C2. Non era una sfida facile ma la determinazione e la bravura dei pongisti fondani ha portato a un risultato tanto meritato quanto sperato. Il 5 a 1, senza storie, è arrivato grazie ai due punti del sempre solido e affidabile di Franco, a quelli di Violante, che sembra tornato l'abile ammiraglio della passata stagione e al punto del Capitano, Caporiccio, ottenuto, pare, senza neanche sudare.
PUBBLICITÀ
Il primo posto appena raggiunto è il regalo, arrivato con una settimana di anticipo, che la squadra aveva chiesto a Babbo Natale come premio per i sacrifici in palestra degli ultimi mesi. La Fondana 2 sembra ormai cresciuta e maturata tanto e da l'impressione di poter competere per le posizioni play off, tuttavia è bene che non abbassi la guardia perché la classifica è ancora cortissima e le brutte sorprese possono nascondersi dietro ogni angolo.
Chi non ha trovato regali sotto l'albero è stata invece la Fondana Donkey Ping (da non confondere con la pluri-omaggiata Donkey Pong) che è tornata dalla trasferta di Colleferro con 0 punti e un pesante 0 a 6 sulle spalle. Priva del suo top player, Riccardi S., la matricola fondana ha faticato più del solito al tavolo ma ha comunque fatto vedere sprazzi di buon gioco e segnali di crescita da parte di tutti gli atleti. Nel pesante passivo subìto si può quindi trovare del buono, sia perché si è alla ricerca di esperienza e una buona esperienza è stata fatta, sia perché l'inverno è alle porte e un cappotto in più nell'armadio fa sempre comodo.

La Fondana Donkey Pong sulla via per la salvezza
A Frosinone conquistati due punti fondamentali
Pubblicato il: 20/12/2017, 09:16 - FONDI NOTIZIE.NET
“La salvezza non è il fine, ma può essere un mezzo.” Sono state queste le sorprendenti parole pronunciate a caldo dal Maestro della Donkey, apparso oltremodo sereno nonostante le due sconfitte personali maturate entrambe al quinto set. “La Donkey vuole salvarsi – ha continuato con tono pacato – ma ha comunque il dovere di salvare anche l'avversario per mezzo dello spirito del raglio.”. E se la ricerca della salvezza, in quel senso più alto e profondo, è una strada ancora lunga e tortuosa, la ricerca della salvezza sportiva, per la squadra del raglio, non poteva non passare dalla trasferta ciociara. L'Asino, infatti, affrontando il Frosinone, ultimo a zero punti, aveva l'occasione per aumentare il margine dal fondo della classifica o, al contrario, per essere ritrascinato in mezzo al pantano con tutte e quattro le zampe.
PUBBLICITÀ
Preso atto dell'indisponibilità del Capitano, per la Fondana Donkey Pong non c'erano altre opzioni se non mandare al tavolo Riccardi R., Silvestri e quel di Manno che più di qualcuno, ormai, comincia a chiamare Capitan Futuro. La sfida, alla fine, si è rivelata molto più difficile di quanto ci si potesse aspettare alla vigilia e gli ospiti, per aggiudicarsela, hanno dovuto soffrire fino al quinto set dell'ultima partita. In vantaggio per 3 a 2 grazie ai 2 punti del Top Player, che è parso giocare con una mano in tasca (qualcuno dice addirittura la destra, ndr), e a quello dello Stratega, Silvestri, è toccata proprio a quest'ultimo la responsabilità di giocare l'ultimo e decisivo incontro con il più quotato ed esperto degli avversari. Esaltante il match del Fondano che, ritrovatosi sotto per 2 a 1 e con la pressione di chi sa di non poter più sbagliare, ha sfoderato rabbia e freddezza da Iceman©. Nei momenti in cui la mano di chiunque avrebbe tremato con la racchetta in pugno, la sua è rimasta salda, ferma e precisa, come quella di un salumiere esperto e navigato che affetta con dolcezza e abilità chirurgica anche la mortadella più grande. Sono arrivati così, con grinta ed ostinazione, i due set di fila che gli hanno dato la seconda vittoria personale di giornata e, soprattutto, una vittoria per la squadra del raglio f-o-n-d-a-m-e-n-t-a-l-e e che, a fine stagione, potrebbe valere oro, anzi, di più, Bitcoin. “Se mi si chiedesse di descrivere la prestazione odierna di Francesco con due parole – ha affermato il match analyst della Donkey –, non avrei dubbi: Miele e Spaziale, per la sua straordinaria capacità di alternare colpi dolci come il miele ad altri decisi e veloci come razzi spaziali.”
Così, mentre in tanti sono presi da folli corse e irrazionali ansie da regalo, avvolti dal freddo di una gelida domenica pre-natalizia, il pensiero dei pongisti fondani non può che andare al calore che si irraggia dal focolare acceso, al profumo delle braciole che cuociono tranquille e a quelle birre fresche che allietano i racconti delle ultime spadellate. Buon Natale a tutti, buon Natale Donkey! #iotifoladonkey

Torna alla vittoria la Fondana Tennistavolo in B2
Alti e bassi per le squadre nelle serie minori
Pubblicato il: 06/12/2017, 23:15 FONDI NOTIZIE.NET

Il passo falso di sette giorni fa in Sardegna non ha fermato il cammino in B2 della Fondana Tennistavolo che è tornata subito a vincere e convincere in casa. Il netto 5 a 0 rifilato sabato 2 dicembre ai Romani della APD G. Castello ha lasciato pochi dubbi sulle reali potenzialità dei Fondani e tanti rimpianti per i punti persi a Muravera in formazione rimaneggiata. Oltre alle vittorie dei soliti De Tullio e d'Alessandris, va segnalata l'ottima prestazione di Maggi che con le sue due affermazioni ha contribuito al largo successo dei suoi ed è tornato nella versione Magic a cui ci aveva abituato in passato. Con ancora irrisolto l'ennesimo giallo del cartellino giallo, bisognerà comunque pensare solo a concentrarsi per la prossima fondamentale sfida di alta classifica in casa del Pozzuoli che, insieme ai Rossoblu, guida con merito il girone.
PUBBLICITÀ

Meno soddisfacente, invece, è stato il rendimento della Fondana 2 che, nella prima giornata del girone di ritorno di C2, non è andata oltre il pareggio in trasferta contro i Mitici di Colleferro, battuti nettamente all'andata. Mentre qualcuno è sembrato ancora distratto dalla filosofia di Schopenhauer, che dai testi non risulta avesse mai praticato o ragionato di ping pong, è toccato ancora a di Franco fare gli straordinari giocando e vincendo due partite. Il terzo punto è stato opera e merito di Violante che però ha fatto vedere i colpi dell'Ammiraglio solo a tratti. Non è cambiato comunque assolutamente niente in classifica, visti i 3 a 3 contemporaneamente registrati su tutti i campi di gara del girone, ma, con il senno del poi, quest'ultima giornata ha, per la Fondana 2, il sapore di un'occasione mancata per l'aggancio al vertice.

Soddisfacente ancora una volta, invece, la vittoria di esperienza in D1 della Fondana 3 che si è imposta sui temibili Romani della King Pong, un mix di atleti giovani e vecchie conoscenze. Prima dell'ultimo e fondamentale punto del presidente Sposito, che ha sancito il 4 a 2 finale, per la squadra di casa erano arrivati il soffertissimo punto di Iudicone per 12 a 10 al quinto set e le due vittorie sapienti di Capomaccio che, a suo agio con il nuovo stile di gioco al tavolo (l'ultimo della lunga lista di una carriera iperpoliedrica, ndr), pare abbia più difficoltà a sudare che a vincere.

Ultima delle Fondana impegnate, la Donkey Ping (da non confondere con la più celebre e funambolica Donkey Pong) ha ceduto con onore nel derby pontino a Latina. Con i più giovani ancora a caccia di esperienza e ritmo campionato, nella sconfitta per 4 a 2 ha brillato la stella di Riccardi S. che, con i due punti conquistati, ha mantenuto il 100% di vittorie in D3 e si è meritato la fama di Top Player della sua squadra, proprio come il suo omonimo e osannato giocatore della Donkey Pong. Il segreto dei suoi successi? "Bisogna solo mandare la pallina dall'altra parte" ci ha confidato in segreto e a bassa voce. Pare che per lui si stiano già muovendo gli osservatori delle migliori squadre cinesi, tedesche e uruguaiane... ma difficilmente la Donkey Ping e il presidente Sposito se lo lasceranno scippare.

Tennistavolo: la Fondana 2 fa cappotto in trasferta
Primo passo falso in B2 per la Fondana Tennistavolo
Pubblicato il: 28/11/2017, 14:04 FONDI NOTIZIE.NET
Si interrompe a quattro la striscia di vittore consecutive in B2 della Fondana Tennistavolo che è stata costretta a cedere di misura a Muravera. Si sapeva già alla vigilia che la trasferta sarda sarebbe stata più che complicata, sia per il lungo viaggio che attendava i Fondani, sia perché gli stessi si apprestavano a giocarsi la delicata sfida con soli due atleti di livello per la categoria. Infatti, complici le contemporanee indisponibilità di Vitelli e Maggi, tutte le reali speranze degli ospiti erano solo nelle racchette di De Tullio e D'Alessandris con pochi margini di errori a loro disposizione. Con i Sardi che partivano, di fatto, avanti 3 a 0, non è bastato il 3 su 3 di un super De Tullio perché fatale, alla fine, è risultata la sconfitta per 15 a 13 al quinto set con Porcu di un sempre battagliero d'Alessandris. Il 5 a 4 per i padroni di casa, complice anche l'inaspettata sconfitta dell'altra capolista, il Pozzuoli, ha ora riaperto e reso più avvincente ed equilibrato un campionato che sembrava destinato a un testa a testa a due fino all'ultima giornata.
PUBBLICITÀ

A far digerire il boccone amaro agli atleti del presidente Sposito ha pensato, il giorno seguente, la mini impresa della squadra di C2. La Fondana 2, infatti, è tornata a casa con un inaspettato quanto godereccio 6 a 0 rifilato in trasferta ai Ciociari della Top Spin Frosinone. Il risultato, tondo tondo come una pallina da ping pong, potrebbe trarre in inganno chi non avesse assistito all'equilibratissimo e tiratissimo match che ha visto gli ospiti aggiudicarsi ben quattro dei sei singolari soltanto al quinto set. Scintillanti le prove di Addessi S. e di Franco, autori di due sofferte doppiette, convincente quella di Violante, vincitore dell'unico match disputato, gagliarda quella del capitano Caporiccio, tornato a giocare, vincere e ruggire in C2 dopo la parentesi di inizio campionato in D1. Con il girone di andata appena concluso e con i Rossoblu secondi a un punto dalla vetta, è ben più che lecito sognare e pensare in grande per il ritorno.

Altra vittoria importante è stata infine quella della Fondana 3 che, in D1, ha faticato non poco per imporsi sulle Vecchie glorie di Albano, fanalino di coda del girone. Con Capomaccio indisponibile hanno dovuto dare il meglio di sé Sposito, autore di una doppietta, Iudicone e Addessi C., vincenti una volta ciascuno. Grazie al prezioso risultato ottenuto la squadra di casa è ora terza e ancora in corsa sul treno che porta ai play off che passerà, già sabato prossimo, dal derby pontino con la squadra di Latina.
Tennistavolo: la Fondana 2 fa cappotto in trasferta
Primo passo falso in B2 per la Fondana Tennistavolo


Tennistavolo: la Donkey esce a riveder le stelle
Con l'Albano arriva la prima vittoria in D2
Pubblicato il: 29/11/2017, 21:40 - FONDI NOTIZIE.NET

Niente fuochi d'artificio, nessuna festa in pizza, né caroselli in città. Sorprendentemente niente di tutto ciò si è visto sabato 25 novembre a Fondi per festeggiare la prima e storica vittoria in D2 della Fondana Donkey Pong. A dire il vero più di qualcuno pare abbia notato macchine incolonnate da via Arnale rosso fino a via Roma e udito il rumore inconfondibile dei loro clacson ma, forse, si trattava solo del normale traffico del tardo pomeriggio di un comune sabato fondano. Eppure il sabato tanto comune non era perché la Donkey, stavolta, aveva vinto e portato a casa punti davvero. “Siamo contenti di questo primo risultato positivo – ci ha confessato lo stratega Silvestri – ma, sportivamente parlando, ci è mancato qualcosa per essere soddisfatti appieno. Non sappiamo bene cosa e speriamo di riuscire a capirlo alla prossima partita.“.
Fatto sta che con il 4 a 2 con cui è stato piegato l'Albano, la Donkey ha conquistato i primi punti e, soprattutto, vinto il primo scontro salvezza della stagione. Fondamentali sono risultati le due vittorie a testa del top player Riccardi e dell’eroe di giornata, Silvestri, autore di un vero e proprio capolavoro tecnico e tattico nella sfida contro Ares chiusa con un netto e insindacabile 3 a 0. La prossima partita sarà un altro scontro salvezza perché i Fondani andranno in trasferta a Frosinone dove affronteranno la squadra di casa che, ancora a zero punti, fa parte di diritto del terzetto in coda al girone che fino alla fine si batterà per la permanenza in D2. La strada che porta alla salvezza è ancora lunga e impervia e allora, come direbbe ‘l maestro: “Lèvati sù, Donkey, in piede: la via è lunga e ‘l cammino è malvagio, e già il sole a mezza terza riede”. Allez

Tennistavolo: doppio 5 a 1 casalingo, la Fondana vola
Le squadre fondane confermano le ambizioni di alta classifica in B2 e C2
Pubblicato il: 21/11/2017, 08:30
|FONDI NOTIZIE.NET
Con questa fanno quattro su quattro e otto punti e non può che essere il primo posto in classifica del girone F di B2 quello della Fondana Tennistavolo. Posizione, però, da condividere con il Puzzuoli, finora altrettanto bravo a non perdere colpi e che verrà affrontato solo all'ultima giornata. Concentriamoci quindi su quella, trionfale, appena passata e “godiamoci questo risultato importante”, per dirla con le parole del giovanissimo D'Alessandris. Ottima la sua prova, senza sbavature e cali di concentrazione, giocata martellando ogni palla e ottenendo due punti fondamentali. Passando da un martello a un martello pneumatico, altri due punti li ha conquistati De Tullio tornato in versione cyborg e apparso davvero di un altro pianeta al cospetto dei pur bravi avversari. Il quinto punto, necessario a chiudere per 5 a 1 l’incontro casalingo con i Romani della King Pong, ormai ex-capolista, ci ha pensato il capitano Vitelli, solido, affidabile e indistruttibile come un motore diesel degli anni ‘90. Come già detto, il primo posto va ancora condiviso ma ci si penserà al momento giusto, ora è quello di godersi l’attimo presente e l'ultimo meritato successo.

Nella stessa palestra, alla stessa ora e con lo stesso risultato, 5 a 1, anche la Fondana 2 ha conquistato un meritato successo nel campionato di C2. Vittima di turno il CRAL Roma/Latina, fanalino di goda del girone ma sembrato meritevole di ben più alta posizione. Con di Franco che ha giocato e vinto una sola partita, sempre costretto a gestire gli ormai noti problemi fisici, ci hanno pensato i gemelli del top a fare la legna per il fuoco. Fondamentale Violante con il suo due su due e bravissimo a imporsi 11-9 al quinto set della prima partita. Il ping pong è un gioco in cui è fondamentale la testa e il giovane fondano ha dimostrato, ancora una volta, di averla al solito posto, cioè sul collo (cit. De Curtis). Ottima e convincente la prestazione di Addessi, anche lui autore di due punti puliti. Cuore tenero fuori dalla palestra ma di ghiaccio al tavolo, Iceman sembra aver ormai terminato il rodaggio nella nuova categoria ed essere pronto a giocare da protagonista anche questo campionato nel quale, con le prime quattro squadre ancora raccolte in un solo punto, non sembra esserci un favorita netta e ogni singolo set potrà fare la differenza.


Tennistavolo: esordio vincente in D3 per la Fondana Donkey Ping
Sconfitta a Ferentino, invece, la Fondana 3
Pubblicato il: 21/11/2017, 08:33
FONDINOTIZIE.NET

È arrivata la seconda battuta d'arresto per la Fondana 3 che, in D1, sul campo della capolista Ferentino ha ceduto per 5 a 1. La squadra ciociara, a punteggio pieno dopo 4 giornate, è apparsa nel complesso superiore a quella fondana che però ha dato l'impressione di poter lottare almeno per il pareggio. Oltre al punto di Capomaccio, infatti, altri due singolari sono finiti al quinto set ma, purtroppo per i rossoblu, sempre in favore dei padroni di casa. Non ci sarà certo il tempo per rammaricarsi per le occasioni sprecate perché già sabato prossimo si presenterà la chance per voltare pagina in casa contro le vecchie glorie, e vecchie conoscenze, di Albano.


Tennistavolo: la Fondana Donkey Pong torna a far sognare
Succede l’impensabile in casa contro l'Anagni
Pubblicato il: 22/11/2017, 10:36
FONDINOTIZIE.NET

È tutto pronto per il sesto e ultimo singolare con la Fondana Donkey Pong sotto per tre a due che, vincendo questo, raggiungerebbe un pareggio buono per il primo e storico punto in D2. Ma l'Hernicus Anagni schiera al tavolo il pongista più quotato, Liberatori, che di certo non è Waldner ma è comunque giocatore esperto e ancora imbattuto in questa stagione. Servirebbe un mezzo miracolo. Sebbene per la squadra rossoblu tocchi a Di Manno, il più imprevedibile e estroso dei Fondani, nella palestra della ragioneria non si percepisce grande fiducia ma, piuttosto, sconsolata rassegnazione. Inizia il primo set ed è subito una sorpresa: il Maestro spadella con sicurezza, mette all'angolo l'avversario e si impone per 11 a 9. Prestazione razionale, robusta, match tirato ma sempre sotto controllo e la squadra e i tifosi di colpo ci credono. “Continua così – lo incita il Capitano - non ti accontentare!”. Inizia il secondo set, equilibrato come il primo. Si gioca punto a punto ma un paio di distrazioni costano il set a Carlo che lo perde per 11 a 8. Dall'altra parte c'è un osso duro, uno di quelli che non ti regala niente ma, anzi, approfitta di ogni tua incertezza. Ancora incoraggiamenti, correzioni e suggerimenti a pioggia dalla panchina. Si può ancora fare. Il terzo set sembra la fotocopia di quello precedente: equilibrato, tirato e con pochi ma fatali attimi di disattenzione che premiano di nuovo l’Anagnino, stavolta 11 a 9 per lui. Il vento sembra soffiare contro la barca della Fondana e, quando il Maestro è già sotto per 5 a 1 dopo appena due minuti del quarto set, torna a serpeggiare nella palestra quella sensazione di rassegnazione dell'inizio. Proprio mentre sembra ormai finita, la sregolatezza lascia spazio al genio: 6-2, 7-5, 8-8, 8-10 per Di Manno che rischia battendo una liscia e poi schiaccia sicuro lungolinea per chiudere 11 a 8 e portarsi sul 2 set pari. Il sogno è di nuovo a portata di mano, si può ancora fare ma bisogna rimanere coraggiosi e concentrati e non regalare alcun vantaggio all'avversario. Le altre partite di giornata, tutte vittoriose per i colori rossoblu, sono da poco terminate e l'attenzione è ora solo per il tavolo della D2 quando a tutti sembra di assistere a un incubo: un minuto e mezzo e si va già al cambio campo con l’Asino incredibilmente sotto 5 a 0. Pochi secondi ancora ed è 9-3, a soli due passi dal baratro. Dall’angolo di casa viene chiamato il Time-out della disperazione per gli ultimi suggerimenti e incitamenti. La partita è praticamente persa e il Maestro lo sa, forse, e torna al tavolo con lo sguardo di chi non ha più niente da perdere... e riprende a spadellare con sagacia inaudita. 9-6 in un amen, da stropicciarsi gli occhi. Gli avversari non credono ai loro di occhi, sono in confusione, e chiamano il time-out per arrestare la furia del pongista fondano. La mossa pare aver funzionato perché si torna al tavolo e l'ospite sigla subito il punto del 10-6 guadagnandosi ben quattro match point. E’ finita adesso? No. Pochi scambi e siamo 10-9, è ancora tutto possibile. Batte Liberatori, Di Manno risponde, la palla sembra leggermente lunga ma tocca lo spigolo e schizza via senza che l'avversario possa neanche pensare di prenderla: 10 pari e un boato fa vibrare la palestra e tutto l’ITC De Libero. Applausi e incoraggiamenti a scena aperta. Non è vinta, ma ci si crede. Il Maestro sembra tranquillo, strizza l'occhio ai compagni in panchina e, senza che il giocatore dell'Hernicus riesca neppure a capire cosa stia succedendo, lo castiga con due bordate delle sue: è 12-10, il primo sofferto punto in classifica della Donkey che esulta tra abbracci e scoppoloni. Un sogno! Un sogno, davvero, un bel sogno… purtroppo. Infatti il sogno e la realtà sono andati di pari passo fino al fantastico punto del 10-9 al quinto. Poi, però, quella famigerata risposta in battuta è andata leggermente lunga, più del consentito, e, senza toccare il tavolo, la palla è finita fuori. Di poco, ma fuori. Il set e, di conseguenza, la partita li ha vinti l'Anagni.

Attesa a Fondi la King Pong, prima a pari punti con la squadra di casa
Pubblicato da FONDINOTIZIE.NET il: 14/11/2017, 09:05

Dopo 3 giornate di B2 relativamente semplici e scontate, nelle quali è uscita con altrettante vittorie convincenti, la Fondana TT si appresta a vivere il primo passaggio chiave della stagione. Sabato 18 novembre alle 15:30, infatti, è attesa a Fondi la King Pong di Cesare Roma che con i padroni di casa condivide la testa alla classifica a punteggio pieno.
PUBBLICITÀ

La sfida rappresenta quindi un valido banco di prova per testare le potenzialità e le ambizioni dei Fondani che devono mostrare al campionato, e ancor prima a se stessi, dove possono arrivare quest'anno. Vitelli e compagni, consapevoli del valore dell'avversario, sicuramente non vedono l'ora di presentarsi al tavolo per assaporare quel gusto deciso che solo le sfide di alta classifica sanno portare.

In contemporanea al big match di B2, la palestra dell'ITC de Libero farà da palcoscenico anche alla quarta giornata del campionato di C2 nella quale la Fondana 2 ospiterà il CRAL comune Roma Latina ultimo in classifica ma a sole due lunghezze dai rossoblu. Dopo un avvio di stagione altalenante, i gemelli del top, Violante e Addessi, sono chiamati a reagire e a dare man forte al compagno di squadra di Franco nella conquista di una vittoria che darebbe morale e quota in campionato.

Ciliegina sulla torta del sabato pongistico fondano, in contemporanea agli incontri sopra citati, sarà l'esordio in D3 dell’ultima nata delle squadre di casa: la Fondana Donkey Ping. Da non confondere con la più celebre sorella maggiore, l’inimitabile Donkey Pong, la FD-Ping metterà in campo un mix di esperienza e giovinezza con gli unici obiettivi, al momento, di far divertire i giocatori e far fare loro l'esperienza necessaria per crescere in questo sport.

L'appuntamento è quindi per sabato 18 novembre alle 15:30, a Fondi, nella palestra della Ragioneria con tanti motivi per essere presenti e nessuna scusa per mancare.

L’attesa è finita, sta per tornare la Fondana Donkey Pong
A Fondi arriverà il temibile Hernicus Anagni
Pubblicato da FONDINOTIZIE.NET il: 14/11/2017, 09:15

Un mese senza Donkey è un'eternità, uno strazio per il tifoso del raglio. Sarebbe meglio per lui andare in letargo e ammazzare il tempo con un dolce sonno piuttosto che logorarsi nell'ansia dell'attesa. E se l'attesa della Donkey fosse essa stessa già la Donkey? “È giunto il momento di mettere da parte le frasi ad effetto e di far parlare solo il tavolo.” le parole concrete del top player Riccardi, fresco vincitore dell'Open di Colleferro. “Siamo ancora a zero punti ma sappiamo di valerne di più. Dobbiamo solo dimostrarlo e prenderci quello che ci spetta.” ha concluso prima di sorseggiare una schiumosa birra chiara dalla sua coppa appena vinta.
PUBBLICITÀ

L'attesa, in ogni caso, sta per terminare perché sabato 18 novembre, alle 15:30, la squadra del raglio tornerà a spadellare in casa. Nella palestra della Ragioneria di Fondi l'avversario sarà l'Hernicus Anagni, esperta e ostica squadra ciociara che, con non celate ambizioni di promozione, sicuramente verrà per prendersi il bottino pieno. Fossimo in loro, però, ci approcceremmo alla sfida con atteggiamento di mistico rispetto, non solo perché verranno accolti nel tempio del raglio, ma anche perché troveranno ad attenderli con il suo ghigno beffardo un motivatissimo Di Manno, pure lui reduce da una prestazione sublime e convincente all'open di Colleferro. Voci di corridoio dicono che il Maestro sembri essere in uno stato di forma a dir poco strepitoso, aver finalmente trovato la sua dimensione nel mondo del tennistavolo ed essere pronto e deciso ad intraprendere la lunga scalata alle classifiche nazionali e la strada verso il ping pong che conta. A meno che non si chiami Ma Long, il prossimo avversario è avvisato. I tifosi pure.

Per tutti, sabato 18 novembre alle 15:30, nella palestra della Ragioneria di Fondi, torna al tavolo la Fondana Donkey Pong. Io ci sarò perché #iotifoladonkey.

Da Fondi i podi del Primo Regionale Giovanile della stagione

Giocato dalle ore 11 di ieri, presso la palestra dellìITC "Libero de Libero"di Fondi, sotto l’organizzazione dell’AD Fondana in collaborazione con il Comitato Regionale Lazio, il Primo Torneo Regionale Giovanile, prima prova stagionale valevole per le Qualificazioni ai Campionati Italiani Giovanili.

Giocate tutte le categorie maschili e il Singolo Femminile Allieve. Cominciamo proprio da quest’ultimo dove si è attestata Asia BERTOLACCINI della King Pong vincendo 3 a 1 sulla compagna di società Sara VARVERI.
Solo due atleti anche per il Singolo Maschile Giovanissimi in cui Gabriele BIANCHI, sempre King Pong, vince 3 a 1, in rimonta dopo aver perso il primo set, su Giulio D’ARCANGELI del Cral Comune di Roma.
Tre gli atleti nel girone unico Singolo Maschile Ragazzi vinto dal testa di serie numero uno Simone CAMPANI de L’Isola che Non C’era seguito da Mattia SARUBBI della stessa società. Terzo Alessio RICCOBELLO della locale AD Fondana.
Girone unico, ma più corposo, anche quello del Singolo Maschile Allievi che vede vincitore Giacomo FELICI. Dei cinque componenti il girone, unico non tesserato King Pong Fillipo Maria BAIARDO d L’Isola Che Non C’era che si classifica quarto. Per il primo posto di Felici decisiva la vittoria per 3 a 1 su Edoardo CALDAROLA, mentre per il terzo di Giulio PREVITERA quella per 3 a 2 su Baiardo. Quinta posizione per Matteo Amilcarelli.
Più agguerrita la lotta alle coppe nel Singolo Maschile Juniores con due esiti inattesi, stando alle classifiche, nelle semifinali: 3 a 1 di Elia SABATINI della King Pong su Manuele PICCHETTA de L’Isola che Non C’era e 3 a 2 rocambolesco di Giorgio MASCOLI, sempre King Pong, su Federico D’ALESSANDRIS della AD Fondana (due i set finiti ai vantaggi, tra cui uno 20:18 a favore di D’ALESSANDRIS). Finale societaria quindi tra SABATINI e MASCOLI, anche compagni di squadra nel campionato a squadre di B2, con Giorgio MASCOLI che porta a casa la vittoria per 3 set a 1.
Presente durante tutto l’arco della manifestazione il referente tecnico regionale Bruno ESPOSITO che, col concludersi delle gare, ha avuto a disposizione le nostre giovani leve per un “mini-stage” incentrato principalmente sull’esecuzione dei diversi servizi.
Nel prossimo fine settimana ritornano prepotentemente alla ribalta i campionati a squadre: quarta giornata di andata per quelli maschili dall’A1 alla D2, secondo concentramento di B2 femminile presso il Liceo Peano e prima giornata degli otto gironi della serie D3.

In foto: il presidente del Comitato Regionale Lazio Domenico SCATENA e il presidente della AD Fondana, nonché membro del CR stesso, Augusto SPOSITO posano con parte dei pongisti protagonisti del Torneo. Le foto di tutti i podi sulla galleria di questo sito; il TG FITET LAZIO relativo a questa news sulla pagina Facebook Fitet Lazio - Comitato Regionale Lazio a questo link. Giocato dalle ore 11 di ieri, presso la palestra dellìITC "Libero de Libero"di Fondi, sotto l’organizzazione dell’AD Fondana in collaborazione con il Comitato Regionale Lazio, il Primo Torneo Regionale Giovanile, prima prova stagionale valevole per le Qualificazioni ai Campionati Italiani Giovanili.
Giocate tutte le categorie maschili e il Singolo Femminile Allieve. Cominciamo proprio da quest’ultimo dove si è attestata Asia BERTOLACCINI della King Pong vincendo 3 a 1 sulla compagna di società Sara VARVERI.
Solo due atleti anche per il Singolo Maschile Giovanissimi in cui Gabriele BIANCHI, sempre King Pong, vince 3 a 1, in rimonta dopo aver perso il primo set, su Giulio D’ARCANGELI del Cral Comune di Roma.
Tre gli atleti nel girone unico Singolo Maschile Ragazzi vinto dal testa di serie numero uno Simone CAMPANI de L’Isola che Non C’era seguito da Mattia SARUBBI della stessa società. Terzo Alessio RICCOBELLO della locale AD Fondana.
Girone unico, ma più corposo, anche quello del Singolo Maschile Allievi che vede vincitore Giacomo FELICI. Dei cinque componenti il girone, unico non tesserato King Pong Fillipo Maria BAIARDO d L’Isola Che Non C’era che si classifica quarto. Per il primo posto di Felici decisiva la vittoria per 3 a 1 su Edoardo CALDAROLA, mentre per il terzo di Giulio PREVITERA quella per 3 a 2 su Baiardo. Quinta posizione per Matteo Amilcarelli.
Più agguerrita la lotta alle coppe nel Singolo Maschile Juniores con due esiti inattesi, stando alle classifiche, nelle semifinali: 3 a 1 di Elia SABATINI della King Pong su Manuele PICCHETTA de L’Isola che Non C’era e 3 a 2 rocambolesco di Giorgio MASCOLI, sempre King Pong, su Federico D’ALESSANDRIS della AD Fondana (due i set finiti ai vantaggi, tra cui uno 20:18 a favore di D’ALESSANDRIS). Finale societaria quindi tra SABATINI e MASCOLI, anche compagni di squadra nel campionato a squadre di B2, con Giorgio MASCOLI che porta a casa la vittoria per 3 set a 1.
Presente durante tutto l’arco della manifestazione il referente tecnico regionale Bruno ESPOSITO che, col concludersi delle gare, ha avuto a disposizione le nostre giovani leve per un “mini-stage” incentrato principalmente sull’esecuzione dei diversi servizi.
Nel prossimo fine settimana ritornano prepotentemente alla ribalta i campionati a squadre: quarta giornata di andata per quelli maschili dall’A1 alla D2, secondo concentramento di B2 femminile presso il Liceo Peano e prima giornata degli otto gironi della serie D3.

La Fondana Donkey Pong sfiora l'impresa
...e si continua a respirare aria di cambiamento
Pubblicato il: 22/10/2017 - FONDINOTIZIE.NET


Svanisce al quinto set della sesta partita, sul 10 a 12, il sogno della Donkey di conquistare il primo e storico punto in D2 tenuto vivo, fino all'ultimo respiro, da un concentratissimo Riccardi. L’ultimo singolare di giornata, alla fine di un match interminabile, entusiasmante ed emozionante, lo ha fatto suo però la Futura 94 di Ciampino che, con il 4 a 2 finale, ha portato a casa 2 punti lasciando ancora una volta a mani vuote la squadra del raglio. Non è servita a smuovere la classifica, quindi, nemmeno l'impresa di giornata, la prima vittoria stagionale di Di Manno, accolta da un vero e proprio boato, udito, pare, fin sopra al Cucuruzzo. Applausi, urla e cori. Mancavano solo i caroselli per sembrare la vittoria di un mondiale e alla fine, in fondo in fondo, la squadra uscita triste dalla palestra pare sia stata quella dei vincitori e non quella dei vinti.


“Peccato” l’unico commento del Top player Riccardi allontanandosi dall'area di gioco. Ma il vero peccato è stato non esserci, per chi era assente. Chi tifa e segue la Donkey sa cosa significhino quei pugni al cielo del Maestro. Si cominciano a vedere segnali incoraggianti, si respira un'aria fresca e c'è profumo di entusiasmo in casa Fondana. Il tempo della vendemmia sembra sempre più vicino. Preparate i calici, o non sarete pronti a brindare.

Tennistavolo, terza giornata: la scaramantica Fondana Donkey Pong contro il Ciampino e i luoghi comuni
La Fondana Tennistavolo gioca in casa anche in B2 e D1
Pubblicato il: 13/10/2017, 18:18 - FONDINOTIZIE.NET


Sembra ieri l'inizio della stagione pongistica e invece sabato 14 ottobre è già l'ora della terza giornata di campionato, l'ultima prima di una lunga sosta che vedrà gli atleti impegnati in tornei individuali.

Tre interessanti impegni casalinghi attendono le squadre fondane, tutte nella palestra dell'ITC de Libero. Alle 14, non ancora digerito il pranzo, sarà la volta della Fondana 1 contro i temibili rivali della Libertas Sassari. Dopo le due vittorie iniziali Vitelli e compagni sono chiamati a vincere per confermare di essere una squadra di vertice in B2. Di sicuro i Sardi non si presenteranno al tavolo dopo un lungo viaggio per perdere, ma se è vero che non c’è due senza tre... si prevedono comunque scintille.

Alle 15:30, quando la sfida di B2 sarà ormai nel vivo, inizierà la doppia sfida Fondi-Ciampino. In D1 sarà la Fondana 3, la squadra dei più esperti, a difendere i colori sociali mentre a pochi passi di distanza la mitica Fondana Donkey Pong farà lo stesso contro i pari categoria di D2.

Non c'è due senza tre, ricordavamo più sopra e, dopo le due sconfitte consecutive per la Donkey all'esordio, pare che per tutta la settimana, tra un top e un block, una palla liscia e una palla tagliata, si stato un susseguirsi ininterrotto di gesti scaramantici in palestra. L'appuntamento è quindi per sabato 14 ottobre, a Fondi, nella palestra della Ragioneria. Alle 14 si partirà con la B2, dalle 15:30 spettacolo totale anche con la squadra di D1 e la scaramantica Donkey. In ogni caso, forza Fondana!

La Fondana Tennistavolo trova la vittoria a Roma
Risultati amari, invece, in C2 e D1
Pubblicato il: 10/10/2017, 08:45
FONDI NOTIZIE.NET

Dopo la bella vittoria della prima giornata, la Fondana 1 si conferma anche in trasferta dove supera, ancora per 5 a 1, l'Eureka Roma. Con i due punti a testa di De Tullio e d'Alessandris e il punto di Vitelli, la squadra rossoblu ha dato una severa lezione ai padroni di casa e lanciato un chiaro messaggio alle altre squadre del girone di B2 che, se cercano una strada per l'alta classifica, ora sanno che dovranno impostare sul navigatore il passaggio per Fondi.

Bella e vincente come sette giorni fa non si è invece confermata la Fondana 2 che, dalla difficile trasferta di Ciampino, è tornata con un desolante zero alla voce punti e alla voce vittorie singole. Lo 0-6 rimediato, per quanto visto al tavolo, è apparso però oltremodo severo: due singolari persi al quinto e numerosi set ai vantaggi fanno pensare che la fortuna non sia andata in trasferta con i Fondani. Appellarsi alla mala sorte, però, non è nello stile di capitan di Franco e quindi, per lui e i Gemelli del top, non resta che rimboccarsi le maniche, tornare a sudare in palestra e prepararsi alla prossima sfida di C2, anche perché, per loro, non c'è posto nella Donkey.

Leggermente meglio nello score, ma non nel bottino portato a casa, ha fatto la squadra di D1 che non è riuscita a fare il colpaccio nella proibitiva trasferta di Velletri da dove è tornata a mani vuote. Nel duro 1 a 5 rimediato, solo Capomaccio è riuscito a strappare un incontro agli avversari prendendo il famigerato punto della bandiera. In una giornata senza troppe soddisfazioni al tavolo, degno di cronaca è stato l'esordio stagionale del Capitano, Caporiccio, che, pure non brillando alla prima apparizione, è stato accolto con fiducia per l'esperienza, lo spessore e i punti che sicuramente porterà alla Fondana 3 in un campionato lungo ed equilibrato.

La Fondana Donkey Pong non impressiona a Valmontone
...ma si respira aria di cambiamento
Pubblicato il: 10/10/2017, 21:14
FONDI NOTIZIE.NET
Piove anche a Valmontone sulla Fondana Donkey Pong che torna a casa con un altro 1 a 5 e zero punti all’attivo. L'attenuante, stavolta, è l'aver affrontato una delle squadre più forti del girone, sicuramente tra le più serie candidate alle posizioni di vertice e alla promozione.
“Se continua a fare punti solo Riccardi sarà difficile salvarsi.” abbiamo chiesto al capitano Iannone che, dopo qualche secondo di silenzio, ci ha risposto “Qual è la domanda?” “Pensate di potere centrare l'obiettivo salvezza?” Abbiamo precisato. Esauriente, stavolta, la replica dell'atleta: “Pensare che l'obiettivo della Donkey sia la salvezza è oltremodo riduttivo; sarebbe come affermare che l'obiettivo di un essere umano sia respirare. Se poi vogliamo proprio concentrarci su semplicistiche considerazioni di tipo aritmetico, - ha continuato sorridendo - allora posso solo dire che i conti li faremo alla fine e, se avremo perso tutte le partite, sarà più facile farli.”
Soddisfatto della sua prova è apparso il Maestro di Manno, sempre più concentrato al tavolo e ancor di più fuori dal campo quando è solito studiare, con diligenza da primo della classe, gli stili e le personalità degli avversari che a ogni occasione si incontrano in questo fantastico e variegato mondo che è il Tennistavolo. Sembra proprio che da lui, a breve, possa arrivare il colpaccio che da solo vale il prezzo del biglietto (l’ingresso, comunque, è sempre gratis - ndr).
Non c’è altro tempo per pensare agli errori passati perché sabato prossimo è già il momento di tornare a spadellare, di nuovo in casa. Forza Donkey!

La Donkey è tornata; una sconfitta non scalfisce l'entusiasmo
Pubblicato il: 03/10/2017, 08:43 da FONDINOTIZIE.NET
“Potrà sembrare la ricerca di un'attenuate atipica, - ci ha confidato il Maestro Di Manno - ma l'estetica della Donkey non viene per nulla scalfita dalla fugacità di un esito che non è allineato a quella che, a torto e in maniera perniciosamente semplicistica, è la logica del pensiero unico del risultato prevalente a ogni costo e che non riflette le reali necessità di trascendenza dell'animo umano.” Eh? “Abbiamo perso la prima, ma stasera si festeggia comunque!” Ah.
Non sono bastati il coraggio e l'allegria per bagnare con punti l'esordio in D2 della Fondana Donkey Pong che, alla fine, è uscita sconfitta dalla palestra dell’ITC de Libero. 5 a 1 il risultato a favore dei Mitici di Colleferro che hanno faticato meno del previsto per portare a casa i 2 punti. “Da domani si torna in palestra più vogliosi di prima – le parole di Riccardi, autore dell'unico punto fondano – perché abbiamo visto del buono anche nella sconfitta di oggi. Come dicono in Cina: l'asino paziente è quello che mangia la biada migliore.”
Tra una settimana ci sarà già l'occasione per riscattarsi e per ragliare più forte in casa della capolista Valmontone. Prima o poi arriveranno i punti e le vittorie, o forse no. Il risultato, comunque, non cambia. Viva la Donkey!

Tennistavolo: la Fondana non stecca alla prima
Tre belle vittorie in, B2, C2 e D1, danno il La alla stagione pongistica
Pubblicato il: 02/10/2017, 08:40 da Fondinotizie.net

Partono subito bene le prime tre squadre fondane che, nella giornata di esordio del campionato, si impongono in maniera più o meno netta sulle rispettive avversarie.

Spettacolare è stata la sfida di B2 in cui la Fondana 1 ha fatto suo quello che, con gli Amatori Sessa, può essere considerato quasi un derby, considerati i rapporti di amicizia e collaborazione tra società e i giocatori che non di rado condividono gli allenamenti. Nonostante il 5 a 1 finale parli nettamente a favore dei padroni di casa, le cronache raccontano di una sfida ben più equilibrata di quanto dica il tabellino, con 3 interminabili e appassionanti incontri decisi solo al quinto set. Alla fine i 5 punti se li dividono uno stoico De Tullio (2), al tavolo nonostante un fastidioso problema al ginocchio, uno scattante d'Alessandris (2), concentrato in tutti i momenti chiave, e il beniamino di casa, Vitelli, solido e affidabile come sempre. Il campionato è lungo e difficile e iniziarlo con una vittoria dà fiducia e morale alla squadra.

In C2 c'era grande curiosità sulla formazione della Fondana 2 dopo le indiscrezioni trapelate nelle ultime settimane. Con atteggiamento di conferma, più che di sorpresa, sono stati quindi accolti al tavolo l'esperto di Franco e i terribili Gemelli del top, Violante e Addessi S.. Tutti e tre hanno iniziato la stagione come avevano chiuso quella precedente: di Franco (2 punti per lui) a tirare top e fare punti con una calma invidiabile, l’ammiraglio Violante (2 punti) a far ridere e piangere gli avversari con le sue battute e il mago Addessi (1 punto) a corrente alternata, tra grandi numeri e momenti di riflessione. Ottimo, complessivamente, il rendimento dei Fondani che, senza troppi patemi d'animo, hanno battuto 5 a 1 i Mitici di Colleferro servendo l'aperitivo di una stagione alla fine della quale, si spera, ci si possa leccare i baffi.

La terza vittoria di giornata l'ha conquistata la Fondana 3 con un sofferto 4 a 2 ai danni del CRAL Comune di Roma, piegato solo alla sesta e ultima partita vinta da un indomito Iudicone. Determinanti per la causa sono stati anche il punto di un grintoso Addessi C., bravo a imporsi al quinto set di una partita complicata, e soprattutto i due conquistati da un ottimo Capomaccio, fondamentale per spostare l'equilibrio dalla parte dei padroni di casa. Si sapeva già, in D1 ci sarà da mettere in campo grinta e esperienza a ogni partita e la squadra è stata costruita a posta per questo.

Tutto pronto per la nuova stagione della Fondana Tennistavolo: sabato 30 settembre l'esordio a Fondi
Dalla B2 alla Donkey, le squadre fondane tutte insieme nella palestra dell'ITC de Libero
Pubblicato il: 26/09/2017, 18:37 - FONDI NOTIZIE. NET
Tutto pronto per l'imminente inizio dei campionati di Tennistavolo, nazionali e regionali, fissato per sabato 30 settembre. Come ormai da quasi dieci lustri, la Fondana Tennistavolo è pronta a buttarsi nella mischia e a schierare i suoi atleti, orgogliosa come sempre di rappresentare la città di Fondi in questo nobile sport per troppi ancora solo relegato a passatempo da bar o da campeggio estivo.
PUBBLICITÀ

Procedendo con ordine a presentare la stagione e a pregustare quello che potrà offrirci, non possiamo non partire dalla prima grande novità, il campo di gara e di allenamento: salutata la palestra della scuola media Garibaldi, con ancora nell'aria le esultanze per le storiche 4 promozioni del 2016, i rossoblu si sono trasferiti in quella dell'ITC Libero de Libero, semplicemente la Ragioneria, per i Fondani. Spazi più larghi, spogliatoi più confortevoli, pavimento più regolare, tribune più capienti, tutto quanto serviva per poter programmare di far crescere la “famiglia” e di sognare più in grande.

Non bastano solo le buone intenzioni per fare un campionato degno e così, con ancora aperte le iscrizioni per la D3, la Fondana ha deciso di rinunciare a una delle due squadre in D1 per poter meglio distribuire e gestire le risorse in una stagione che si prospetta lunga e impegnativa. Sono quindi 4, al momento, le formazioni che difenderanno i colori fondani ai tavoli.

L'ammiraglia, la Fondana 1, affronterà ancora il campionato nazionale di B2 dopo l'ottimo terzo posto dello scorso anno. Un nuovo girone e ben due trasferte sarde attendono i confermati quattro atleti di punta, De Tullio, d'Alessandris, Vitelli e Maggi. Da loro ci si attende ping pong ad alta intensità e colpi di pregiata fattura.

La Fondana 2, mancata la promozione solo ai play off, si rimetterà in gioco in C2. Voci di corridoio dicono che il presidente Sposito sia intenzionato a far fare esperienza ai giovani pensando di dare fiducia a entrambi i Gemelli del top, che farebbero così un doppio salto di categoria. Attendiamo conferme ufficiali, ma i miglioramenti visti negli ultimi mesi lasciano credere che non sia un azzardo ma una strategia audace e ben misurata, soprattutto in ottica futura. Dividerli, d'altra parte, sarebbe un peccato!

In D1, sarà compito della Fondana 3 difendere i colori societari. In una serie da sempre ostica e per giocatori concreti, ci si aspetta che a scendere in campo sia il gruppo dei più esperti. La presenza dei già rodati Iudicone, Addessi C. e Capomaccio pare scontata ma si rumoreggia di un rinforzo a sorpresa per puntare a disputare un campionato di alta classifica.

In D2, infine, saranno la luce e il caos a regnare sovrani nella palestra della Ragioneria: la neopromossa Fondana Donkey Pong riprenderà la sua missione dichiarata, diffondere la sacra arte del raglio. C'è chi parla di retrocessione annunciata, chi di delusioni amare, chi ancora di cucchiaio di legno, ma i quattro del ping pong alternativo non sembrano curarsene e si allenano e scalpitano, ansiosi di irrompere nella categoria superiore.

Che lo si chiami tennistavolo o lo si chiami ping pong non è importante, per tutti gli appassionati l'attesa sta per terminare. Sabato 30 settembre alle 15.30 le quattro squadre fondane debutteranno in contemporanea nella palestra della Ragioneria… e sarà un'esplosione di top, blocchi e spadellate.

Roma, Sabato 16 e domenica 17 settembre 2017
Palestra del Liceo G.Peano - Polisportiva Giovanni Castello
Terzo Open Lazio 2017/18
Chiude il week end pongistico romano l'Over 50/1 con il timbro, per i colori dell'AC SD Sant'Espedito, del favoritissimo numero uno del seeding Csaba "Ciobi" KUN. Finale sul pongista di casa al Peano - sponda King Pong - Daniele BIANCHI in tre set e dopo aver superato in quattro Federico D'ALESSANDRIS della Fondana TT, terzo classificato al pari di Angelo TEATINO dell'Apuania Carrara TT, perdente 0:3 da BIANCHI in semifinale.

Colleferro, Palaolimpic sabato 9 settembre 2017
2° Torneo Open 2017/2018
Manifestazione riuscita in pieno, che, tra oggi e domani, ha richiamato e richiamerà atleti dalle regioni confinanti con la nostra e non solo. Disputate oggi le prime due delle cinque gare in programma. Di seguito i podi:
Over 2500/150
Podio interamente della nostra regione. Bissa il successo di una settimana fa a Fondi Simone ADDESSI, atleta dell'AD Fondana Tennistavolo: stessa fascia di over ranking, nuova attestazione. La coppa più grande arriva a valle della finale vinta su Fabio PORTELLI dell'AS Roma Tennistavolo. 3:2 rocambolesco che vedeva, in una prima fase, il fondano passare a condurre 2 set a 0 in discesa, per poi farsi recuperare da PORTELLI sul 2 a 2 e, infine, agguantare il quinto parziale per 11:9 dopo essere stato in svantaggio 7:9.
Terzo gradino del podio in condivisione per i semifinalisti perdenti, comunque autori di un bellissimo torneo, Emanuele CERESONI della Dynamo Tennistavolo e Alessandro CUOSTA, ancora AS Roma Tennistavolo.
Palaolimpic di Colleferro, domenica 10 settembre 2017
Over 100/1
Dopo una piccola impasse dovuta allo spegnimento delle luci come consegunza di un forte temporale, le fasi conclusive del torneo dei big regalano belle emozioni. La finale incorona Federico D’ALESSANDRIS della Fondana Tennistavolo con un tiratissimo 3:2 sulla testa di serie numero uno del torneo Mattia CERQUIGLINI dell’ASD umbra TT O.S.M.A. Marsciano. Per il fondano attestazione al quinto parziale anche nella semifinale portata a casa su Giovanni GIORGIONE (Tennistavolo Cava, Campania), terzo ex aequo con Concetto TESTIERA (TT Pozzuoli, Campania).

1° Torneo Open 2017/18
Fondi, Palestra Tecnico Commerciale "Libero de Libero"
sabato 2 e domenica 3 settembre 2017
Gare di domenica 3:
Over 1500/100
Su tutti Salvatore LAI per i colori della Polisportiva Giovanni Castello. In finale rimonta il ritardo di un set ad Angelo VELLONI del Tennistavolo Maccheroni per superarlo, infine, 3 a 1. Terzo gradino del podio tutto campano con Rosario BIGLIARDO della USD Virtus Nocera, perdente 0:3 da VELLONI, e con Paolo CICCARELLI del Tennistavolo Galleria Auchan Mugnano, perdente 1:3 dal vincitore LAI.
Over 600/50
Sugli scudi il Tennistavolo San Nicola Caserta con Gianluca SOLLITTO. Sufficienti tre set per regolare in finale il pongista Top Spin Frosinone Giorgio PANICCIA. Più combattute le due semifinali che vedevano lo stesso SOLLITTO prevalere su Angelo VELLONI del Tennistavolo Maccheroni, al secondo podio di giornata, e PANICCIA avere la meglio su Manuel D'AMICO dell'ASD Martiri Ariano Tennistavolo.
Over 100/1
Nessuna sorpresa. Sul podio i primi quattro del seeding. Terzi ex aequo Federico D'ALESSANDRIS per la società di casa Fondana Tennistavolo e Roberto MONTAPERTO dell'AS Roma Tennistavolo, assistono al trionfo di Pasquale VELLUCCI del Tennistavolo Amatori Sessa al quinto e ultimo set (-10, 8, 8, -7, 4) sull'altro portacolori locale Ugo VITELLI, quest'ultimo bravo, tra l'altro, nel recuperare nel quarto di finale che lo vedeva in svantaggio contro il giovane in ascesa Riccardo VARONE, compagno di società di VELLUCCI.

Di seguito i podi di sabato 2 , primo giorno di gare:
Over 2500/150
La coppa più grande resta nella bacheca della società ospitante. La porta a casa Simone ADDESSI, partito testa di serie numero 3 del torneo e trionfatore per 3 a 2 nella finale che lo vedeva opposto al tesserato l'Isola Che Non C'Era Antonino AMEDEO. Ricorso alla "bella" anche nella vittoria in semifinale su Lucian VESPAN della Polisportiva Comunale Albano. Ancora fondano l'altro terzo posto con protagonista Luigi IUDICONE sconfitto in quattro set da AMEDEO.
Over 5000/350
Vince il classe 2004 Dario RUSSO del Tennistavolo Torre del Greco per 3 set a 1 su Antonio NICOLETTI dell'AS Roma Tennistavolo, Il giovane campano guadagnava la finale in tre parziali sul pongista locale Roberto RICCARDI, terzo alla pari con Giovanni Andrea CANINO dell'Eureka Tennistavolo.

Home Page | news | La società | Le gare | Classifiche | Calendario | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu